Campionato Italiano primaverile F.I.P.S.A.S. Apnea Dinamica

Senza attrezzi e con attrezzi

Si è svolto domenica 17 marzo presso il “Multieventi di Serravalle (San Marino Repubblica) l’edizione primaverile 2013 del Campionato Italiano di apnea dinamica senza attrezzi e con attrezzi, organizzata dalla società sub Gian Neri di Riccione in collaborazione con la federazione subacquei di san marino per conto della Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee.

La competizione con i suoi 106 iscritti ha superato le più rosee aspettative di partecipazione, l’organizzazione perfetta anche nei dettagli ha permesso lo svolgersi fluido e lineare di tutta la giornata, culminata con una premiazione all’altezza dell’importanza della gara, un successivo rinfresco più che gradito dagli intervenuti, atleti tecnici, giudici di gara, volontari, hanno manifestato con un caloroso applauso l’apprezzamento agli organizzatori.

Entrando nello specifico della gara, suddivisa per categorie, cominciamo dagli esordienti, ragazzi e ragazze che per la prima volta si cimentavano in un campionato hanno raggiunto tutti i traguardi prefissati.

pinnato

La tre categorie con i limiti imposti dal regolamento, 3° 50 metri, 2° 75 metri, 1° 125 metri, ha dimostrato l’ottima preparazione con vari passaggi alla categoria superiore, anche se gli atleti sono appena all’inizio dell’annata agonistica, la categoria elite, dove è permesso raggiungere la misura al limite delle capacità, ha fatto registrare misure di tutto rispetto, come potete vedere dai dati delle premiazioni di seguito riportati.

Nella disciplina senza attrezzi femminile, con 81,7 metri si aggiudica la medaglia d’oro Elena Piccioni del Sub Riccione Gian Neri, seguita da Diana Duca, (m 62,15) e Anna Maria Boccolini, (m 53,55) entrambe del Mon Sub di Iesi.

Nel maschile il predominio dell’inossidabile Michele Tomasi con 169,98 metri, 2° Aldo Stradiotti, (157,30) atleti del club Rane Nere di Trento, 3° Mauro Sotgiu, (154) Discipline Sportive Belle Arti Roma

La categoria elite con attrezzi vede sul podio femminile 1° Alessia Zecchini, 200,75 metri, società Discipline Sportive Belle Arti Roma, 2° Monica Barbero (m 144,52), agonismo sub Torino, 3° Diana Duca (m 132,80) Mon sub Iesi.

Elite con attrezzi maschile 1° classificato, Andrea Vitturini, 222,25 metri, Agonismo sub Torino, 2° Michele Tomasi, (m 203,16) Rane Nere Trento, 3° Aldo Stradiotti, (m 186,70) Rane Nere Trento.

Di rilievo la prestazione di Michele Giurgola nella dinamica con attrezzi, che ha superato i 137 metri commettendo poi una infrazione nella procedura di risalita che gli è costata la squalifica.

 

Donato Puggioli