Incubatoio

Lo stabilimento Ittiogenetico di Panigale è un incubatoio di valle alimentato dalle acque del torrente Silla.

Per conservare la rusticità e l'adattabilità del materiale prodotto l'impianto utilizza l'acqua derivata dal torrente senza praticare alcun trattamento chimico-fisico e non impiega prodotti medicali.

L'obiettivo è quello di produrre animali con elevate probabilità di acclimatazione ed un buon grado di autoctonia.

L'incubatoio di valle utilizza riproduttori geneticamente ibridi fra il ceppo mediteranno e quello atlantico e nel quale sono adottate pratiche gestionali tese a garantire la massima rusticità del materiale allevato.

Lo stabilimento produce esemplari a diverso stadio di sviluppo: uova avannotti e trotelle, destinato al ripopolamento dei corsi d'acqua provinciali.

Attualmente i ripopolamenti vengono effettuati prioritariamente in tempi e luoghi differenziali a seconda che si utilizzino uova avannotti o trotelle.

s_7

Nel 2009, a conclusione di un lungo periodo di controlli e analisi, lo stabilimento di Panigale e tutto l'alto Bacino del torrente Silla hanno acquisito il riconoscimento comunitario di zona e impianto indenni da setticemia emorragica virale (V.H.S.) e da necrosi ematopoietica infettiva (I.H.N.).

Assolta la procedura formale di certi­ficazione, l'impianto ha ripreso una regolare funzionalità, puntando verso nuovi ambi­ziosi obiettivi come il miglio­ramento genetico del mate­riale prodotto